fbpx
Viaggi e turimo al tempo del covid19

Viaggi e Turismo al tempo del Covid19

Lockdown e Fase 2 hanno letteralmente messo in pausa tutto il settore turistisco. È giusto però pensare a una strategia per il dopo, valorizzando il turismo locale e/o nazionale?

Diverse associazioni di categoria e diversi imprenditori del settore turistisco-alberghiero sono già a lavoro per garantire un’offerta turistisca e un’ospitalità a prova di Coronavirus, nel rispetto delle normative e delle indicazioni dell’Oms.

Un turismo attento, sicuro e circoscritto ai confini nazionali. Cambiano le regole e, come sempre, avrà successo chi riuscirà a reinventarsi e chi avrà spirito di adattamento.

Quali saranno i nuovi modelli di business che riusciranno a rispondere adeguatamente alle normative di sicurezza sanitaria? Avete già pensato a una strategia per ripartire?

Sardegna Isola Sicura: il progetto per tutelare il turismo sull’isola

La filiera turistica sarda, alberghi, tour operator e trasporti, ha unito le proprie forze per definire un nuovo standard di vacanza in Sardegna.
Il nostro obiettivo– afferma Massimiliano Cossu, cfo di Portale Sardegna- è individuare seguendo i protocolli indicati dall’Oms e il buon senso, nuovi standard di servizio che consentano ai turisti di trascorrere una vacanza in Sardegna, degna di questo nome, attivando da subito una serie di best practice che anticipino, armonizzino e consolidino le eventuali direttive nazionali. Si tratta di garantire la sicurezza sia ai turisti, sia agli operatori che agli stessi abitanti che temono un possibile picco del contagio nell’isola con la ripresa del turismo
il progetto Sardegna Isola Sicura

La valorizzazione delle Valli Olimpiche piemontesi come risposta al turismo locale

Lo scopo del progetto – coordinato dai professori Paolo Biancone e Silvana Secinaro del Dipartimento di Management dell’Università degli Studi di Torino e finanziato dalla Camera di Commercio di Torino – è la rivitalizzazione delle aree montane del Piemonte in vista della ripartenza della stagione estiva.

Una’opportunità e una stretegia mirata che mai come oggi è indispensabile per promuovere un turismo di prossimità che salvaguardi sia la sostenibilità ambientale sia la sicurezza sanitaria.

La volontà è quella di dare impulso a un sistema territoriale coeso al fine di creare condizioni di sviluppo, mettendo a fattor comune le peculiarità dei singoli territori, ciascuno con la propria caratteristica turistica, enogastronomica e territoriale”.

Una delle proposte, ad esempio, riguarda l’adozione di un’app che includa un circuito di percorsi turistici nei territori coinvolti:

L’app può fornire informazioni utili e proposte alternative. Ad esempio: se in un determinato luogo ci sono già 20 persone, ecco che viene indicato un percorso meno battuto. Il progetto è immediatamente attuabile, appena ci sarà il via libera dal Governo. Basterà solo un minimo investimento, economico e organizzativo. Ma sarà necessario il lavoro di squadra di tutte le parti coinvolte”.

il progetto Valli Olimpiche Piemontesi

L’opportunità e i cambiamenti che verranno richiesti al sistema sono notevoli in quanto rappresentano modifiche a processi già consolidati e prassi frutto di anni di esperienza, ma il cambio di paradigma è necessario per affrontare un evento eccezionale come la pandemia attuale.

In gioco – affermano Biancone e Secinaro – non ci sarà l’interesse dell’amministrazione comunale contrapposto all’interesse del privato cittadino, ma l’interesse condiviso di pubblico e privato per far fronte all’emergenza. Questa fase chiede a tutti una cooperazione molto forte. Se non si fa rete il progetto fallisce”.

App, distanziamento obbligatorio, sanificazione degli ambienti e uso di dispositivi di protezione, cosa adottare in albergo?

Con lo scopo di informare e partecipare attivamente alla diffusione delle norme da adottare per la ripartenza, il 21 Aprile Proxima Service ha organizzato un appuntamento online proprio sul tema della sicurezza.

Insieme a Michele Barbi, esperto nella consulenza in campo Governance, Compliance e ICT, abbiamo raccontato come affrontare la situazione Covid nelle strutture alberghiere e di come tutelare la sicurezza dei lavoratori, secondo le disposizioni della Leggi 81.

Abbiamo raccolto per punti le misure e la sanificazione dedicata alle strutture ricettive, qui l’articolo per approfondire > Sicurezza e protezione: le specifiche per il settore alberghiero.

Troverete anche le linee guida dell’OMS e la registrazione del webinar con Michele Barbi.